Una settimana da SysAdmin (post noiso per soli nerd amanti della command line)

debian7

 

Non faccio il sistemista di mestiere, però sono convinto che nella vita bisogna provare a fare un po’ di tutto per ampliare il proprio bagaglio di esperienze. Per farsi le ossa e, all’occorrenza, essere pronti a tutto, occorre “sperimentare”.
Mi è stato messo in mano un vecchio server DELL PowerEdge, dismesso perchè non più coperto da garanzia.
E’ rimasto spento per quasi un anno, fino a che non ho avuto bisogno di un ambiente dove poter effettuare alcuni stress test su una web application a cui stiamo lavorando. Mi è stato detto: “Ti arrangi a farlo ripartire?”.
“OK, deciso. Attacchiamolo alla rete e diamo corrente!” è stata la mia risposta.
Primo passo? Formatto e installo Wheezy, la versione 7 di Debian, rilasciata da pochissimo.
Primo tentativo fallito: quando formatti un server è comunque cosa buona e giusta avere a portata di mouse il corretto firmware, specie se è quello della scheda di rete.
Recuperato il firmware, ho rilanciato nuovamente la procedura di installazione.
Da quel punto in poi è filato tutto abbastanza liscio: apt-get install dei pacchetti che servivano alle mie finalità.
Arriva il momento di installare MySQL e mi rendo conto che qualcosa non gira per il verso giusto:

dpkg: error processing mysql-server-5.5 (--configure):
 subprocess installed post-installation script returned error exit status 1
dpkg: dependency problems prevent configuration of mysql-server:
 mysql-server depends on mysql-server-5.5; however:
  Package mysql-server-5.5 is not configured yet.

dpkg: error processing mysql-server (--configure):
 dependency problems - leaving unconfigured
Errors were encountered while processing:
 mysql-server-5.5
 mysql-server

Il messaggio di errore mi distoglie dal vero problema: pensavo che fosse un problema di versioni dei pacchetti, per cui ho provato ripetutamente ad installare versioni diverse di MySQL. Raccogliendo sempre e solo installazioni incomplete. A questo punto il contenuto della cartella /var/log è diventato il migliore amico.

$ grep syslog syslog.0 | grep mysql

per capire quale cosa fosse che faceva piantare installazione. Trovo un sacco di

ERROR 2002 (HY000): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/run/mysqld/mysqld.sock'

Questo errore non è un effetto di

Starting MySQL database server: mysqld . . . . . . . . . . . . . . failed!

ma proprio la causa stessa!
Appurato che non era un problema di permessi, ho cambiato nel file di configurazione /etc/mysql/my.cnf l’indirizzo su cui l’utente mysql fa il binding del database  portandolo da

 #bind-address       = 127.0.0.1

a

bind-address        = localhost

ma niente da fare. Mi sono ricordato che banalmente in /etc/network/interfaces non avevo settato l’interfaccia di loopback. Ho festeggiato con il più grande facepalm della storia. Installazione di MySQL completata correttamente.
Un’altra gatta da pelare ce l’ho avuta quando ho dovuto installare la libreria cURL e

apt-get install curl libcurl3 libcurl3-dev php5-curl

generava un conflitto tra le versioni dei vari pacchetti.
In questo caso sono stato più fortunato: mi è bastato aggiungere nel file /etc/apt/sources.list un repository esterno

deb http://packages.dotdeb.org wheezy all
deb-src http://packages.dotdeb.org wheezy all

il cui scopo è: turn your Debian boxes into powerful, stable and up-to-date LAMP servers.
Per i momento i problemi li ho risolti tutti. Ci sarà una seconda puntata?

One thought on “Una settimana da SysAdmin (post noiso per soli nerd amanti della command line)

Rispondi