Da Windows 7 Professional a Windows 8.1 Professional, senza troppo drammi

Da Windows 7 Professional a Windows 8.1 Professional, senza troppo drammi

Dopo 1217 giorni (3 anni e 4 mesi) di onorato servizio l’hard disk del mio fidato notebook (nella foto qui sopra) mi ha abbandonato. Negli ultimi tempi aveva dato alcuni segni di cedimento per cui ero assolutamente preparato: tutti i dati avevano un backup recentissimo così non ho perso nula. Ho deciso di sostituire il notebook e pensato anche di cambiare sistema operativo, passando da Windows 7 Professional a Windows 8.1 Professional.

Prima di decidere ho letto molte recensioni sulla nuova release del sistema operativo di Microsoft. Quello che mi ha convinto è che comunque, se anche Win 8.1 guarda fermamente verso la filosofia “native app” mutuata dal mondo mobile, resta comunque ben radicata e regala ancora buone performance l’anima “desktop”.

Ovviamente nemmeno Windows 8.1 è perfetto, come non lo è nessun altro sistema operativo, però consente di lavorare con una certa base di solidità.

Il vecchio notebook che fine ha fatto? Come dicevo prima mostra qualche segno di affaticamento anche nell’hardware, del tipo che il lettore DVD funziona una volta ogni morte di Papa, però mi dispiaceva farlo rottamare definitivamente quindi, sostituito l’hdd, l’ho fatto rivivere installando Debian 7.3 wheezy. Ora lo tengo come “muletto” e l’ho utilizzato per scriverci questo post.

Rispondi