Marketing offline: pubblicità su carta stampata? Ma anche no!

Carta stampataI settimanali ultimamente vedono un andamento negativo: sia a fatturato 26,3% che a spazio -16,6%.
Pure i mensili hanno indici negativi sia a fatturato -23,5% che a spazio -25,9%.

Credo che a molte aziende, per questo motivo, sia capitato di ricevere telefonate ultimamente da concessionari di pubblicità per conto di testate più o meno note, di settore o generaliste, alla ricerca disperata di inserzionisti.
E’ successo anche a me: spinto dal prezzo stracciatissimo delle inserzioni mi sono lasciato convincere.

Ok, facciamolo: l’obiettivo è la lead generation di potenziali clienti. Preparo un piano di comunicazione, definisco la campagna stampa.

Escono le pubblicazioni: apparizioni su quotidiani e mensili per il tempo stabilito.

Risultati? Due solo contatti utili. Ma in compenso decine e decine di telefonate di altri concessionari di pubblicità che volevano propormi scontatissime soluzioni, disturbandomi nei momenti più disparati. Cosa che è risultata fastidiosa visto il numero considerevole.

Basta, ho deciso: per quello che riguarda la mia azienda solo Inbound Marketing, ovvero essere al posto giusto al momento giusto quando un prospect ti cerca per soddisfare un bisogno: nella mia esperienza se la stessa cifra che ho investito in marketing offline l’avessi investita magari con una campagna SEM, avrei convertito molto ma molto di più.

Rispondi