Un esempio di “evil ads”

Secondo la pubblicità la cellulite è una malattia
Però bisognerebbe capire a conti fatti se ha incrementato le vendite tanto da giustificare il mega multone oppure è stato un buco nell’acqua per cui qualche testa rotolerà!

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.