Considerazioni carnascialesche

considerazioni carnascialesche
Quando eravamo giovani noi che abbiamo passato i trenta, le sfilate dei carri allegorici di carnevale, nei paesini di provincia, erano di una tristezza incommensurabile. Poche idee e ristrettezze pecuniarie si traducevano nel solito carro che proponeva il confronto tra i nostri trascorsi contadini e la vita moderna. Oppure nel  prototipo realizzato dai giovinastri di turno, solitamente togliendo la marmitta e colorando la vecchia Fiat 127 del papà che giaceva dimentica chissà dove. Fortunata